Risveglio & Armonia

Che cosa possiamo fare per aiutarci ad affrontare la vita con l’attitudine migliore, lo spirito giusto e la saggezza per goderla?

Aprirci alla conoscenza, confrontarci, imparare nuove possibilità, condividere ciò che noi siamo, raffinare i nostri talenti, risvegliare le nostre percezioni, conoscerci meglio.

La vita è un percorso straordinario che non smette di stupirci ogni giorno. Qualche volta presenta difficoltà e problemi che sono porte da aprire per trovare oltre la soglia una grande lezione necessaria da imparare. Anche le situazioni più imprevedibili nascondono una grande verità mai scoperta se non fosse capitato quell’evento.

L’essere umano ha una lunga storia che lo precede nel tempo e la sua saggezza viene da molto, molto lontano, ma è presente e lo accompagna da sempre nella profondità della sua anima.

Questa saggezza si può risvegliare se le dedichiamo l’opportuna attenzione con la conoscenza di modi di riflettere che aprono nuove prospettive.

La vita è un batter d’ali nel tempo, è un dono da amare e da vivere intensamente per non perderne un respiro sino in fondo.

E’ bello coglierne gli aspetti più diversi e imparare a migliorarsi per renderla più bella.

Il corpo si trasforma con l’usura del tempo, ma l’anima invece evolve ed è eternamente giovane.

L’uomo ha quattro corpi in cui è avvolto, quello fisico, quello mentale che si costruisce dall’inizio della vita continuando a imparare, quello emotivo che è mosso dall’istinto e dai sentimenti e infine il più ampio ed elevato è il corpo spirituale che non lo abbandonerà mai nel corso del tempo.

L’aspetto spirituale è il meno conosciuto ed è il più importante, non è legato alla materialità e nemmeno alla religione, è la connessione dell’uomo con il suo tempo cosmico e la sua saggezza antica.

Questa peculiarità e spesso rarità, hanno attirato la mia attenzione e le mie ricerche che sono le matrici del risveglio che porta alla saggezza.

La saggezza è compagna dell’armonia e chi le possiede, ha le chiavi della porta della felicità che è anche amore per la vita.

Prendendo spunto dalle caratteristiche del coaching, come modo di pensare, come modo per costruire bellissime relazioni, come modo di ascoltare e osservare, mi ha avvicinato alle esperienze percettive che sono elementi della saggezza come modo di vivere antico come la storia dell’uomo.

Il coaching può migliorare il modo di vivere dell’uomo che può migliorare il mondo, è una circolarità di attitudine che è bello aprirla a chi desidera migliorare la vita, le relazioni, il lavoro, la professione.

Credo che ogni persona abbia la sua genialità e che lo scopo della sua vita sia di trovarla e usarla per vivere la sua vera vita.

La sua importanza è così elevata che è anche un risveglio e una cerimonia insieme.

Le cerimonie sono importanti nella vita perché segnano passaggi e traguardi per andare oltre.

La mia visione della vita è trovare, oltre tutti gli insegnamenti avuti, i tesori custoditi nell’anima che provengono da molto lontano nella storia di quell’anima.

Sono straordinarie le scoperte che fanno le persone quando una profonda domanda le manda a cercare le risposte dentro all’inconscio che è connesso con la loro anima e ciò che emerge era impensato dalla mente in precedenza, ma l’anima è ben più ricca di risposte, perché ha accumulato nel corso del tempo ricchezze senza fine, tesori inesplorati che sono la fonte delle percezioni di quelle persone.

La forza del coaching è tanta e simbolica come può esserlo una cerimonia, perché diventare consapevoli di tanta genialità è giusto celebrarla e le cerimonie restano nella memoria.

Questi concetti sono svolti in modo fruibile in cinque giorni di esperienza formativa con un team composto da me e da altri due esperti in ambiti diversi ma complementari che offrono a chi interverrà un’esperienza indimenticabile e profonda che è visibile per chi vuole partecipare a questo link della società Menslab organizzatrice:
http://menslab.com/eventi/balancing-and-recharging-scuola-estiva-menslab-2018/